kokode informazioni personali

  Italia
  • kokode

  • Occupazione:
  • Interessi:
  • Sesso: Donna
  • Data di nascita:
  • Gruppo etnico: Bianco
  • Situazione personale: Relazione monogama
  • Attitudini sessuali: Eterosessuale
  • Fumatore/fumatrice: No
  • Altezza:
  • Corporatura:

Su

 

kokode video

 - ASPETTARE
  •   12K
  •  07/03/18
  •  73%
 - SEMPRE CHAT
  •   4K
  •  06/03/18
  •  70%
 - IN CHAT CON UN AMICO NERO
  •   6K
  •  23/02/18
  •  67%
 - in chat mi sfinisco
  •   4K
  •  20/02/18
  •  65%
 - ADESSO FUNZIONA BENE 2
  •   5K
  •  18/05/16
  •  64%
 - ADESSO FUNZIONA BENE 1
  •   5K
  •  17/05/16
  •  83%

kokode foto

kokode blog

TANTI ORGASMI

 Mia moglie ed io non abbiamo un giorno o un'ora preferiti per fare sesso. In merito poi al luogo siamo sempre alla ricerca di posti strani ed esposti, anzi, più facile è che qualcuno ci veda meglio è. C'è però un momento nel quale mia moglie è particolarmente disponibile ed è quando si sveglia dopo il riposino pomeridiano. Un parziale dormiveglia, un tepore diffuso, una forma di debolezza, pensieri che vagano e la mano va spesso a toccare fra le gambe, e accarezzare. E i pensieri si fanno più decisi e occorre accendere il vibratore, al minimo. E spesso, seguendo la filosofia del chi c'è c'è, poiché io sono al lavoro, col portatile si collega al sito porno nel quale pubblica i suoi video e va in chat con gli amici ... e accende il faretto e aumenta la velocità del vibratore. E cominciano gli orgasmi.
Ho un lavoro che è vicino a casa e che mi permette di essere abbastanza libero, per cui spesso mi collego anch'io alla chat e vedo se mia moglie si sta divertendo con i suoi amici. Quando questo accade, dopo un ragionevole lasso di tempo vado a casa e trovo mia moglie pronta, pronta nel senso che dopo tanti orgasmi ha superato la fase attiva dell'eccitazione ed è rilassata e stanca, spesso addirittura sfinita, e con la figa rossa gonfia grondante e con il clitoride estremamente sensibile. Situazione ideale per la mia bella leccata di figa, con i giusti profumi e sapori. Prima di arrivare a un ulteriore orgasmo lei sottovoce mi chiede chi sono perché sa che sono un cuckold e vuole provocarmi ancora di più e perché sa che sono cosí eccitato per il fatto che lei ha la figa in queste condizioni per aver visto tanti cazzi sborrare guardando lei e ascoltando i suoi gemiti e le sue urla. Poi mi fa girare e prima di prendere il cazzo in bocca mi dice di fare presto prima che arrivi suo marito, quel gran cornuto. Questo sarebbe sufficiente, ma se al suo comportamento da gran troia aggiungiamo anche la sua eccezionale bravura nel fare i pompini ...

ORGASMI CON UN NUOVO AMICO

 Per quanto ne so l'immaginario sessuale è molto diverso tra i maschietti e le femminucce. Una donna nuda o anche solo una sua piccola parte è più che sufficiente per eccitare un maschietto, mentre un uomo nudo è molto vicino al ridicolo, almeno secondo me. E più lungo è il cazzo che penzola peggio è. Non è un caso che gli scultori greci ci abbiano tramandato splendidi corpi maschili con un pene proporzionato. Mi eccita di più un uomo elegante e vestito.
A proposito di potere quando a qualche festa conosciamo gente nuova mi capita spessissimo di essere corteggiata e spessissimo anche da uomini non giovanissimi. Mio marito dice che ho il fascino perverso della *****, pur non avendone più l'età. Credo che non siano le tette e il culo, che pur fanno la loro bella figura, a essere protagoniste, ma il mio atteggiamento nei confronti dei maschietti, un misto tra ingenuità e confidenza. Mi è difficile spiegare perché non è un comportamento studiato ma assolutamente istintivo. Quando nelle feste sono circondata da maschi famelici, mio marito, conclamato cuckold, si aggrega al gruppo fingendo di non conoscermi per ascoltare i commenti e poi mi chiede chi mi intriga di più e poi insiste perché io faccia qualcosa con questo. Anche una piccola cosa, dice, anche solo menargli il cazzo o farsi accarezzare la figa. Lui la fa molto semplice ma davanti alla serietà con cui mi parla di cose secondo lui semplici io rispondo sempre con una risata. Pochi giorni fa ho voluto però dargli una lezione. E finalmente pochi giorni fa ho trovato l'uomo elegante che piace a me, non giovanissimo ma simpatico e colto, cosa che non guasta mai. Verso la fine della festa, in un magnifico palazzo rinascimentale, gli ho proposto di portarmi un bicchiere di spumante in una certa saletta che avevo già esplorato. Mi ha guardato un po' stupito ma non si è fatto ripetere l'invito. Io intanto ero entrata nella saletta e avevo tolto lo slip e me lo ero appoggiato sulla spalla, per fargli capire bene il grado di coinvolgimento che mi ero proposta. È entrato, mi ha porto lo spumante e, posso?, ha preso in mano lo slip e se lo ha portato al naso con un profondo respiro. Io ero immobile, mi ha abbracciato e mi ha baciato a lungo sul collo mentre con una mano mi accarezzava l'esterno di una coscia, dove sentiva bene la pelle d'oca che mi stava provocando. Sempre tenendomi abbracciata ha spostato la mano sulla figa che era già ben bagnata e ha cominciato il lavorio sul clitoride. Io non riuscivo più a rimanere immobile e lo assecondavo muovendo il bacino, finché ho dovuto toccarlo fra le gambe. Sentivo che era già pronto e così ho aperto la lampo e ho cominciato a menarlo. Non stavo facendo un buon lavoro perché ero continuamente distratta da quello che mi stava facendo lui ... era veramente un esperto perché mi ha fatto arrivare all'orgasmo in brevissimo tempo. Lui continuava instancabile facendomi contemporaneamente di tutto con la lingua sul collo e nelle orecchie. Ho avuto altri due orgasmi profondi e poi mi ha fatto stendere su un divano e ha cominciato a leccarmi la figa. Mi sembrava di impazzire. Non erano tanto le cose che mi faceva quanto l'idea di rendere finalmente cornuto mio marito. E di riuscire ad arrivare all'orgasmo in una situazione in definitiva piuttosto imbarazzante oltre che strana.Ci siamo ricomposti e riavviati nella sala principale, mentre lui infilava un suo biglietto da visita nella mia borsetta.
Dov'eri, ti vedo sconvolta, cos'è successo? E al maritino, dopo altre insistenze da parte sua, ho detto che gli avevo fatto un regalo e raccontato che non ero sconvolta ma sfinita per i tanti orgasmi che mi aveva provocato un signore molto distinto che mi aveva anche leccato la figa e al quale avevo menato il cazzo fino a farlo sborrare. Bellissimo vedere come cambiavano le espressioni in faccia a mio marito ma non sono riuscita a capire se la cosa gli dispiacesse o se lo eccitasse. Con un movimento veloce della mano gli ho sfiorato i pantaloni e ho capito che la cosa lo aveva eccitato. Se fosse anche dispiaciuto non lo saprò mai. Ma ho voluto togliermi un altro sfizio, una piccola ulteriore vendetta. Ho preso a braccetto mio marito e l'ho accompagnato dal mio amico amante: vieni caro, che ti presento il mio amico Arturo, Arturo, questo è mio marito Mario. Vedi, Mario, ho conosciuto Arturo questa sera e ti ho raccontato quello che abbiamo fatto tanto da perdere la cognizione del tempo.
In macchina, al ritorno, mio marito ha voluto che gli descrivessi nei minimi particolari quello che era successo, e una volta a casa me lo ha fatto ripetere mentre lui faceva la parte di Arturo. Per dire la verità la cosa eccitava anche me e così si è ripetuta la serie precedente di orgasmi. Abbiamo trovato la soluzione ideale?

W I CAMIONISTI

 L’altro giorno mio marito ha veramente esagerato. Come ho già scritto lui è un vero cuckold e quando viene la bella stagione sono ormai abituata a farmi vedere dai camionisti. Percorriamo l’autostrada avanti e indietro con la macchina aperta (credo che abbia comperato una spider proprio per questo) e io stesa nuda sul sedile ribaltato. Ho un vestitino leggero abbottonato sul davanti che tengo regolarmente sbottonato pronta però a chiuderlo in presenza della Stradale. Finora abbiamo sempre evitato di fermarci negli autogrill dopo aver sorpassato i tir per evitare che assieme a noi si fermasse anche qualche camionista. Quando volevamo bere qualcosa uscivamo dall’autostrada dopo che io mi avevo un po’ abbottonato e rientravamo nell’altra corsia.
L’altro giorno mio marito ha dato i numeri. Dopo aver sorpassato una decina di tir è entrato improvvisamente in un autogrill senza avvisarmi. Mi sono così trovata nuda in mezzo a decine di turisti e ho fatto appena in tempo a coprirmi un po’. Degli slip non se ne parla, sono rimasti sul cruscotto, mentre il reggiseno era rimasto a casa. Entrati nel bar siamo subito stati circondati da una mezza dozzina di camionisti che continuavano a guardarmi. Non posso sapere se erano quelli che abbiamo sorpassato e se mi guardavano a causa del vestitino semitrasparente o di quello che avevano visto prima, certo è che il maritino era sovraeccitato e anche io cominciavo a sentire qualcosa. I capezzoli eccitati spingevano la stoffa e tutti gli sguardi convergevano sul mio seno. Se aggiungiamo che per la leggerezza della stoffa si capiva che ero anche senza slip si può capire l’interesse dei camionisti. A questo punto cosa poteva fare mio marito di peggio? Mi ha sussurrato all’orecchio ma credo abbastanza forte “cara vado in bagno a masturbarmi”. Ha cominciato uno a offrirmi da bere e poi altri due. Ho rifiutato ma ero talmente incazzata con mio marito che mi sono sbottonata alcuni bottoni per far uscire un po’ di seno, gesto molto apprezzato dai miei ammiratori. Mi sono anche seduta su un seggiolino alto e ho aperto le gambe per far vedere la figa. Quando il vigliacco è ritornato dal bagno ha visto la scena che forse sperava di vedere. Io mezza nuda e davanti a me un gruppo di ragazzi e uomini certamente col cazzo duro.

RICORDI

 Ieri ho esagerato col vibratore, non ho contato gli orgasmi ma alla fine avevo la figa gonfia, rossa e talmente sensibile da non poterla nemmeno toccare. E questo perché mi è venuto in mente il primo orgasmo che ho avuto. Ero giovanissima, undici o dodici anni, e sono andata ospite in vacanza nella vecchia casa di campagna di una mia amica coetanea. Dormivamo assieme in un lettone con vecchi materassi che avevano i bordi molto rilevati. Eravamo obbligate dai genitori a fare il riposino pomeridiano, cosa che non ci piaceva per niente. Un giorno, stesa a pancia in giù, mi è capitato di avere un bordo di materasso proprio lí e poiché ero insofferente e nervosa mi muovevo continuamente. Mi muovevo tanto che ho cominciato a sentire qualcosa di piacevole mai provato prima ... ho insistito e sono arrivata all'orgasmo. La mia amica mi ha sentito gemere e allora le ho spiegato. Da quel momento non eravamo più dispiaciute di andare a letto. É chiaro che il passo successivo fu di usare le mani e cosí facevamo a gara a chi aveva prima l'orgasmo e poi abbiamo cominciato a toccarci dappertutto. Io avevo già un seno ben sviluppato ... Ma adesso basta scrivere perché devo accendere il vibratore ...

PROGRAMMI

 Oggi sono sola e molto eccitata. Stasera, appena rientro a casa, mi collego in chat per vedere tanti ragazzi che fanno cose guardando me mentre gioco col mio bel vibratore.

UNA NOVITA'? NO!

Sempre alla ricerca di novità e nuove emozioni qualche volta dimentichiamo esperienze passate. Che magari poi ritornano in mente, come è successo l’altro giorno. Detto fatto, siamo saliti in macchina e abbiamo fatto un giretto in centro, in fila nell’ora di punta, con i marciapiedi pieni di gente. E io, seduta a fianco di mio marito, cosa facevo col vibratore al massimo, lo schienale leggermente abbassato, gambe aperte e senza slip? E cosa capivano i maschietti guardandomi in faccia? 

Commenti
josydelicia said:
Super hot
intimo700 said:
Avrei un idea per un incontro che riguarda anche il mio lavoro scivimi
in privato cosi ne parliamo. intimo700@yahoo.it
lorenzopigi said:
ciao piacere io lorenzo di lodi....interessantissimi i tuoi racconti e
devo dire che mi hanno stuzzicato non poco....altrettanto interessante
sei tu ...e per questo mi piacerebbe pèoterti conoscere...di dove sei
innanzitutto e se credi possibile un'incontro reale per valutare
situazioni intriganti....ciao un bacio profondo e eventualmente
aspetto tue notixie
pancaspe said:
Ciao kokode, ho letto il tuo racconto "Regalo di Natale".
Complimenti, hai scoperto un nuovo livello di piacere sessuale con tuo
marito. Ce ne sono ancora molti di mondi da scoprire. Come in tutte le
cose se ti ci applichi piano piano e con impegno e passione poi scopri
il piacere di farle. Per il linguaggio, secondo me, è adeguato, e ,
sempre secondo me, non è distante dalla tua personalità bensì ne è
parte. Un augurio per il nuovo anno di scoprire con chi vuoi nuove
forme di piacere..se vuoi se ne può parlare..Kisses
sanma11 said:
sei una bomba di sesso, mi piacerebbe trovarti in chat e farti godere
come sai fare tu, mi piace quando urli di piacere, anche se il vibra
è silenzioso. Fammi sapere,se posso avere quel orgasmo scatenato che
vorrei dedicarti. sandranna@inwind.it
tersah said:
seni çok güzel sikerim bebek
uwerr said:
vorrei tanto tanto vederti in cam
uwerr said:
Meravigliosa
sucate said:
bellissima!!!
sanma11 said:
sei stupenda e molto eccitante, mi piaci molto, vorrei conoscerti
meglio, scambiare e-mail, foto/video, commenti/tributi, ecc. fammi
sapere, se ti piace webcam sandranna@inwind.it
 
Per lasciare un commento devi essere registrato e loggato. Clicca sul link Login/Registrazione che trovi nella pagina in alto per effettuare il login o la registrazione.
Amici
  • hulrich3
  •   Italia
      Bisessuale
      63 anni
Regali
 
1
 
1
 
3
 
2
Playlist
Nessuno fino ad ora